» 
Arabic Bulgarian Chinese Croatian Czech Danish Dutch English Estonian Finnish French German Greek Hebrew Hindi Hungarian Icelandic Indonesian Italian Japanese Korean Latvian Lithuanian Malagasy Norwegian Persian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Swedish Thai Turkish Vietnamese
Arabic Bulgarian Chinese Croatian Czech Danish Dutch English Estonian Finnish French German Greek Hebrew Hindi Hungarian Icelandic Indonesian Italian Japanese Korean Latvian Lithuanian Malagasy Norwegian Persian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Swedish Thai Turkish Vietnamese

definition - Pop_metal

definition of Wikipedia

   Advertizing ▼

Wikipedia

Pop metal

                   
Pop metal
Origini stilistiche Heavy metal
Hard rock
Pop rock
Pop
Origini culturali Si sviluppò nei primi anni 80 negli Stati Uniti, in particolare a Los Angeles, come stile di heavy metal in chiave spiccatamente commerciale.
Strumenti tipici Voce
Chitarra
Basso
batteria
Tastiere (in alcuni casi)
Popolarità Fu molto popolare durante tutti gli anni ottanta, e nei primi novanta, soprattutto negli Stati Uniti, Giappone, e in minor rilievo anche in Europa. Declinò nei primi anni 90, soprattutto a causa del grunge[1].
Sottogeneri
Hair metal - Sleaze metal
Generi derivati
Generi correlati
Heavy metal - Classic heavy metal - Hard & heavy - Blues metal - Hair metal - Hard rock - Glam rock - AOR - Arena rock - Sleaze rock - Shock rock - Power pop - Pop rock - Pop
Scene regionali
{{{scene}}}
Categorie correlate

Gruppi musicali pop metal · Musicisti pop metal · Album pop metal · EP pop metal · Singoli pop metal · Video e DVD pop metal

Il cosiddetto Pop metal (o Lite metal[2][3][4]) è una sottocategoria della musica heavy[5], riconosciuta come insieme delle sue espressioni più melodiche e commerciali. Prese piede in particolar modo nella seconda metà degli anni ottanta[2], quando un gran numero di band americane che avevano ormai già raggiunto la fama iniziò ad addolcire il proprio sound per poter continuare a cavalcare l'onda del successo commerciale[6], grazie anche ad una sempre crescente sponsorizzazione da parte del canale televisivo MTV e delle radio[3]. Il pop metal viene solitamente correlato al movimento hair metal[7], al punto che in molti lo considerano la stessa cosa, e fanno uso dei due termini come fossero sinonimi[1][8]. Oltre ad elementi heavy metal, esso è influenzato chiaramente dalla musica pop e dall'hard rock.

Indice

  Storia

  Anni 70: le origini

Già nel primo periodo di vita della musica heavy metal durante la prima metà degli anni settanta, i gruppi americani avevano dimostrato la tendenza ad uno stile più accessibile rispetto alle controparti britanniche[9]. Le origini del pop metal possono quindi essere rintracciate principalmente negli States già nella metà degli anni 70, quando alcuni gruppi iniziarono a coniugare l'hard & heavy con le sonorità più aperte e melodiche della musica pop. Alcune delle formazioni che più rappresentarono questa corrente furono gli statunitensi KISS, gli Starz[10], gli Angel[11], i Van Halen[7], i Cheap Trick[12], o i britannici Sweet[13][14] che si presentarono come i precursori del genere[15]. Tuttavia, altri gruppi hard & heavy anni 70 come Aerosmith, Alice Cooper[7] e AC/DC[16] ebbero un'innegabile influenza sul pop-metal, anche se il gruppo che più ispirò la nascita di questo stile furono i KISS. La musica dei KISS era semplice e trascinante, ed il loro aspetto teatrale era una loro parte essenziale. Poi seguirono i Van Halen, che con il loro rock festaiolo ed il loro chitarrista virtuoso, posero le basi per molte band pop-metal che seguirono[7]. Altri ispiratori del genere furono alcuni gruppi provenienti dalla scuola dell'hard rock melodico americano, i primi esponenti della musica AOR degli anni 70 come Foreigner, Boston, e Journey[17][18], che ebbero una maggior influenza su quei gruppi che introdussero elementi particolarmente melodici e di ispirazione AOR durante gli anni 80.

  Anni 80

  Prima ondata: la diffusione (1983-'86)

Nei primi anni 80, il canale televisivo MTV contribuì fortemente all'ascesa della musica heavy metal: secondo il Billboard magazine, fu proprio il canale musicale a scoprire il genere nel 1984. Il mercato ad esso dedicato passò dall'8 % nel 1983 al 20 % nel '84[2][4]. Questa decade rappresentò infatti il periodo in cui l'heavy metal cominciò a scalare le classifiche iniziando ad affermarsi come genere mainstream[16]. Il pop-metal diverrà quindi il nome della forma di heavy metal più popolare degli anni 80; tuttavia all'epoca questo termine non era diffuso, ed i critici, come MTV e altri media, in genere si limitavano a definirlo semplicemente e genericamente come heavy metal[2]. In realtà, alcune riviste come il Billboard magazine iniziarono ad utilizzare il termine attorno alla metà della decade[19][20]. Inoltre il pop metal, sebbene all'epoca non pienamente riconosciuto come termine, era lo stile di heavy metal anni 80 che i critici prendevano maggiormente in considerazione come riferimento, a parte i gruppi anni 70 come Led Zeppelin e Black Sabbath[2].

Questo genere era considerato il discendente diretto del cosiddetto arena rock[21], una corrente relativa all'hard rock e heavy metal che prese piede a partire dalla metà degli anni 70, caratterizzata dall'introduzione di elementi di facile presa (cori trascinanti, ritmi semplici, produzioni di qualità, power ballad ecc), che segnò l'avvicinamento di questi generi alla scena commerciale. Comunque, a differenza dell'arena rock, i gruppi pop metal adottarono un look più distintivo e caratteristico, questo per via della costante esposizione mediatica, ed in particolare proprio sul canale musicale MTV[22].

Prendendo ispirazione dalle band già citate, i gruppi di questa corrente enfatizzarono le strutture tipiche dell'heavy metal arricchendole con atmosfere pop[7]. Nei primi anni ottanta, il genere iniziò a presentare in alcuni casi elementi di ispirazione new wave, in particolare per l'uso di sintetizzatori e della batteria elettronica[18], questi molto in voga nella musica anni ottanta in genere. Il pop metal era considerato il sottogenere più innocuo, meno "metallico", più melodico e poco rumoroso, nel quale l'intento era quello di proporre delle strutture orecchiabili e dal potenziale commerciale[5]. Nonostante risultasse aggressivo e rumoroso in superficie, era spesso caratterizzato da registrazioni e produzioni di qualità che lo portavano ad essere un genere "radiofonico" e mainstream[7]. Era uno stile nel quale spesso il riff era lasciato in secondo piano rispetto al ritornello vocale, caratteristica che lo rendeva una musica da stadio e da classifica[16]. Esso si distingueva nettamente da altre varianti più underground (alcune delle quali sviluppate in seguito) come il thrash, il death o il black metal, per le sue caratteristiche affini al pop (melodie, cori, voci in risalto nel mixaggio, stili vocali nel quale i testi potevano essere compresi, power ballad ecc).

Il Sud della California divenne l'epicentro della musica heavy metal negli anni ottanta, e molti gruppi provenienti da altre parti degli States o dall'estero, si trasferirono in questa località nella speranza di ottenere un contratto discografico con una grossa major[4]. La maggior parte di queste band, molte delle quali pop metal, era concentrata attorno a Los Angeles, ed alcune di queste adottarono un vestiario ispirato al glam rock, fenomeno principalmente britannico in voga nei primi anni 70[23], venendo così etichettate come glam metal band, per via della commistione tra le sonorità heavy metal (spesso pop metal) e un'attitudine e un abbigliamento ispirate a tale movimento[7]. Tra i gruppi che meglio rappresentarono il glam metal vero e proprio, mescolandolo con un'attitudine tipicamente shock rock ispirata ad artisti anni 70 come Kiss e Alice Cooper, furono senza dubbio i Twisted Sister e i Mötley Crüe[6]. In ogni caso, il pop metal rappresentava sostanzialmente gran parte della scena heavy metal americana degli anni ottanta, o almeno la sua parte più popolare. La prima ondata di pop-metal, capeggiata da gruppi come Mötley Crüe, Quiet Riot, Dokken, Ratt, e Twisted Sister non presentava però particolari richiami al vero e proprio pop, salvo lo storico disco dei Def Leppard Pyromania (1983), molto probabilmente il primo album di heavy metal melodico sotto questo aspetto[7]. Infatti la presenza di elementi fortemente pop variava da gruppo a gruppo, e furono proprio i Def Leppard a dare inizio alla versione dell'heavy metal smaccatamente commerciale con il loro album del '83[16], il quale guidò il boom del genere negli anni successivi[4].

Comunque, uno tra i primi gruppi ad ottenere il maggior successo commerciale nel primo periodo furono i Quiet Riot, che, dopo la morte di Randy Rhoads, debuttarono nel 1983 con una nuova formazione, pubblicando lo storico Metal Health. Questo fu il primo album nella storia dell'heavy metal a raggiungere la prima posizione nelle classifiche statunitensi[24][25], trascinato dalla famosa hit "Cum On Feel the Noize" (cover degli Slade)[26]. Metal Health riuscì a vendere oltre 5 milioni di copie, un risultato incredibile per una band heavy metal[27]. Molti altri gruppi heavy metal in generale, durante gli anni 80 strizzarono l'occhio al pop adattandosi a questo stile. Un esempio può essere rappresentato dai Van Halen, che oltre ad essere stati i precursori del genere stesso, divennero degli esponenti di questa corrente in particolar modo dal 1984, quando pubblicarono il disco 1984, contenente la famosa hit "Jump"[18].

  Seconda ondata: il boom e la nascita del fenomeno hair metal (1986-'91)

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Hair metal.
  I Bon Jovi, una tra le band più rappresentative nell'ambito del pop metal, qui in concerto nel 2007

Furono molteplici i gruppi che, a partire dalla metà degli anni 80, si orientarono su questo genere, spesso per incrementare le vendite e il successo. Tra questi, figuravano anche importanti esponenti dell'heavy metal classico (svariati della NWOBHM) come Judas Priest[28], Raven[29], Saxon[30], Tygers Of Pan Tang[31], Demon[32], Ozzy Osbourne[33], Accept[34], Savatage[35], Queensrÿche[36], Fifth Angel[37], Vicious Rumors[38], Loudness[39], M.S.G.[40], Yngwie Malmsteen[41], Krokus[42], Fastway[43], Celtic Frost[44], ed altri gruppi hard & heavy già attivi dagli anni 70 come Aerosmith, Alice Cooper, Kiss[7], Scorpions[45][46], Legs Diamond[5], Ted Nugent[47], Gary Moore[48], Whitesnake[49]. Il genere infatti toccò il picco massimo a partire dalla metà del decennio[6], culminando nel boom dell'hair metal, verso la seconda metà della decade[7].

Nel dicembre del '86, MTV incrementò notevolmente la diffusione della musica heavy metal avviando un programma speciale chiamato Headbangers Ball, che trasmetteva più videoclip del genere con una rotazione regolare. La risposta fu incredibile; Headbangers Ball divenne il programma di MTV più popolare, con 1.3 milioni di spettatori a settimana[4]. Una volta che il genere ottenne questa grande diffusione, la sua popolarità e influenza crebbe vertiginosamente. Nel giugno 1987 il primo posto nella classifica album del Billboard era occupato da un album degli U2, ma i successivi 5 posti erano tenuti da band heavy metal (specie pop metal): Whitesnake, Bon Jovi, Mötley Crüe, e Ozzy Osbourne. Per il resto della decade, il metal si posizionava almeno a metà della classifica della TOP 20 album[4]. La popolarità dell'heavy metal continuò ad incrementare durante la decade. Il Billboard magazine riconobbe questa tendenza nell'economia della popular music americana come un cambiamento nella sottocultura metal: il genere aveva allargato il suo pubblico. Non era più una musica per soli ragazzini, ma si estese anche ad altri tipi di ascoltatori come i ragazzi del college, i pre-adolescenti, e più femmine[4].

Mentre gruppi popolari come Mötley Crüe e Ratt contribuirono a definire gli stilemi del pop metal nel primo periodo, nessuno impersonò lo stile meglio dei Bon Jovi[18]. Seguendo le orme dei Def Leppard, i Bon Jovi nel 1986 pubblicarono Slippery When Wet, diventato il disco di riferimento per il suo genere. L'album portò il gruppo del New Jersey a diventare il più grande fenomeno da classifica degli ultimi anni ottanta[5], e segnò una svolta importante per il pubblico heavy metal: essi coniugarono l'intensità e la pesantezza del metal con la romanticità del pop e l'"autenticità" del rock, contribuendo ad estendere il genere anche a nuovi ascoltatori. Il loro successo non solo ridisegnò nuove tematiche e provocò delle imitazioni, ma per la prima volta fece guadagnare all'heavy metal una notevole esposizione radiofonica[4]. Slippery When Wet diede inizio all'epoca hair metal[16], dove il look fotogenico e le acconciature divennero importanti quanto la musica stessa per ottenere alti riscontri di vendita[7]. L'hair metal rappresentò un boom, una forte tendenza, la diffusione di massa e la degenerazione del pop metal[16]. Fu un periodo nel quale vennero adottati dei cliché, delle formule comuni, tra cui la più rilevante fu l'abbigliamento e le acconciature caratteristiche, ma anche le produzioni di maggiore qualità, e l'enfatizzazione delle power ballad[21]. Comunque, l'hair metal, contrariamente a pop metal o glam metal, all'epoca non era un termine riconosciuto, perciò da parte dei critici, così come nell'uso comune, veniva adoperata la definizione generica "heavy metal" per riconoscere tali gruppi e sonorità[2].

L'anno seguente, Hysteria dei Def Leppard fissò dei nuovi standard, dove presero piede produzioni più morbide ed enormi vendite[7], ribadendo la diffusione di massa del hair/pop metal. Durante questo periodo, vista la crescente popolarità della musica heavy metal, il numero di questi gruppi cominciò più che a duplicarsi[18]. Altre importanti band di questa scuola che raggiunsero un elevato successo commerciale furono White Lion, Winger, Skid Row[18], Cinderella, Poison, Warrant e Europe. Verso la fine degli anni 80, il gruppi pop metal cominciarono a fare molto affidamento sulle power ballad[18]. Non tutte le band pop-metal successive si adattarono pienamente alla formula dell'hair-metal; gruppi come Guns N' Roses, Tesla, e Skid Row spesso presentavano sonorità più graffianti, mentre band come gli Extreme si rivelarono imprevedibili ed eclettici[7].

  Anni 90

  L'avvento del grunge e il declino

Il pop/hair metal declinò nei primi anni 90, attorno al 1991, a causa del sopravvento del fenomeno musicale grunge[1][7][50]. Un articolo sul Q Magazine una volta scrisse ai suoi lettori che "il successo più grande di Kurt Cobain fu quello di aver distrutto l'hair metal"[51]. Ironizzando, molte band grunge o alternative rock, che avevano fatto strada professando atteggiamenti anti conformisti, si trovarono poi in contraddizione, firmando contratti con le più grandi case discografiche. Al contrario, molte band pop metal, ormai considerate "fuori moda" e snobbate da fans critici e major discografiche, si ritrovarono costrette a firmare con piccole etichette indipendenti durante la decade senza successo[7].

Il fenomeno grunge infatti provocò lo scioglimento ed il declino di molte band della corrente. Svariati gruppi, come, Mötley Crüe[52], L.A. Guns[53], Extreme[54], Warrant[55], Lita Ford[56], Vixen[57], Danger Danger[58], BulletBoys, Wildside[59] e molti altri, paradossalmente decisero di indirizzarsi proprio su sonorità affini al grunge e/o in genere all'alternative rock per non sprofondare ed evitare di venire scaricati dalle loro etichette, o per poter mantenere alto il numero di copie vendute malgrado l'abbandono da parte delle major, ma risultando spesso un fallimento. Altri gruppi annunciarono subito lo scioglimento, tra i quali Vain, Faster Pussycat, Vixen, Pretty Boy Floyd, Bad English, Black 'N Blue, Britny Fox, Giant, Hurricane, Lizzy Borden, London, White Lion, Stryper, Nitro.

  Alcuni gruppi pop metal[60][61]

  Note

  1. ^ a b c heavymetal.about.com - More Metal Genres
  2. ^ a b c d e f Christopher Washburne, Maiken Derno. Bad music: the music we love to hate. ISBN 0-415-94365-5. p. 296
  3. ^ a b c d e f g h Robert Walser. Running with the Devil: power, gender, and madness in heavy metal music. Wesleyan, 1993, ISBN 0-8195-6260-2. p. 13, 14
  4. ^ a b c d scaruffi.com - L'heavy metal: il Pop metal
  5. ^ a b c scaruffi.com - L'età dell'oro dell'heavy-metal: 1976-89 - Pop metal
  6. ^ a b c d e f g h i j k l m n o Allmusic.com - Pop metal
  7. ^ Harris M. Berger. Metal, Rock, and Jazz. Wesleyan University Press, 1999. ISBN 978-0-8195-6376-7. p. 312
  8. ^ allmusic.com - Heavy metal
  9. ^ allmusic.com - Recensione del disco "Starz" degli Starz
  10. ^ allmusic.com - Recensione "White Hot" degli Angel
  11. ^ scaruffi.com - Cheap Trick
  12. ^ allmusic.com - Recensione "Level Headed" dei Sweet
  13. ^ allmusic.com - Recensione del disco "Violation" degli Starz
  14. ^ allmusic.com - Sweet biografia
  15. ^ a b c d e f storiadellamusica.it - Il metal degli anni ‘80 (capitolo 3): Pop metal
  16. ^ Piero Scaruffi. A History of Rock Music: 1951-2000. iUniverse, Inc., 2003. ISBN 0-595-29565-7 p. 139
  17. ^ a b c d e f g Steve Hall, Ron Manus. TAB Licks: Heavy Metal. Alfred Publishing, 2006. ISBN 978-0-7390-2646-5. p. 36
  18. ^ Numero del Billboard magazine risalente al 27 aprile 1985
  19. ^ Numero del Billboard magazine risalente al 15 novembre 1986
  20. ^ a b allmusic.com - Hair metal
  21. ^ allmusic.com - Arena rock
  22. ^ allmusic.com - Storia del glam rock
  23. ^ rudysarzo.com - Biografia di Rudy Sarzo su sito ufficiale
  24. ^ earcandymag.com - Intervista a Kevin DuBrow
  25. ^ allmusic.com - Recensione "Metal Health"
  26. ^ Martin C. Strong. The great rock discography. Crown, 1998. ISBN 1-84195-615-5. p. 669
  27. ^ allmusic.com - Recensione "Turbo" dei Judas Priest
  28. ^ allmusic.com - Recensione "The Pack Is Back" dei Raven
  29. ^ allmusic.com - Recensione "Destiny" dei Saxon
  30. ^ bnrmetal.com - Tygers Of Pan Tang
  31. ^ allmusic.com - Demon biografia
  32. ^ allmusic.com - Ozzy Osbourne
  33. ^ nolifetilmetal.com - Recensione "Eat the Heat" degli Accept
  34. ^ allmusic.com - Recensione "Power of the Night" dei Savatage
  35. ^ allmusic.com - Recensione "Rage for Order" dei Queensrÿche
  36. ^ allmusic.com - Recensione "Time Will Tell" dei Fifth Angel
  37. ^ allmusic.com - Recensione omonimo album dei Vicious Rumors
  38. ^ allmusic.com - Recensione "Lightning Strikes" dei Loudness
  39. ^ nolifetilmetal.com - M.S.G.
  40. ^ nolifetilmetal.com - Recensione dischi di Yngwie Malmsteen
  41. ^ nolifetilmetal.com - Recensione album dei Krokus
  42. ^ allmusic.com - Recensione "On Target" dei Fastway
  43. ^ allmusic.com - Recensione "Cold Lake" dei Celtic Frost
  44. ^ nolifetilmetal.com - Recensione dischi degli Scorpions
  45. ^ articles.latimes.com - Articolo sugli Scorpions sul L.A. Times risalente all'11 marzo 1991
  46. ^ tednugent.com - "Little Miss Dangerous"
  47. ^ allmusic.com - Recensione "Wild Frontier" di Gary Moore
  48. ^ allmusic.com - Whitesnake bio
  49. ^ Keith Kahn-Harris. Extreme metal: music and culture on the edge. Berg Publishers, 2007. ISBN 1-84520-399-2. p. 1
  50. ^ retrojunk.com - Hair Metal vs. Grunge; Just Who Survived
  51. ^ allmusic.com - Recensione omonimo album dei Mötley Crüe
  52. ^ allmusic.com - Recensione "Vicious Circle" degli L.A. Guns
  53. ^ allmusic.com - Recensione "Waiting for the Punchline"
  54. ^ allmusic.com - Recensione "Ultraphobic"
  55. ^ musicmight.com - Lita Ford
  56. ^ allmusic.com - Recensione "Tangerine"
  57. ^ musicmight.com - Danger Danger bio
  58. ^ sleazeroxx.com - Wildside
  59. ^ digitaldreamdoor.com - Greatest Hair/Pop metal bands
  60. ^ allmusic.com - Pop metal Top Artists
Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal
   
               

 

All translations of Pop_metal


sensagent's content

  • definitions
  • synonyms
  • antonyms
  • encyclopedia

  • definizione
  • sinonimo

Dictionary and translator for handheld

⇨ New : sensagent is now available on your handheld

   Advertising ▼

sensagent's office

Shortkey or widget. Free.

Windows Shortkey: sensagent. Free.

Vista Widget : sensagent. Free.

Webmaster Solution

Alexandria

A windows (pop-into) of information (full-content of Sensagent) triggered by double-clicking any word on your webpage. Give contextual explanation and translation from your sites !

Try here  or   get the code

SensagentBox

With a SensagentBox, visitors to your site can access reliable information on over 5 million pages provided by Sensagent.com. Choose the design that fits your site.

Business solution

Improve your site content

Add new content to your site from Sensagent by XML.

Crawl products or adds

Get XML access to reach the best products.

Index images and define metadata

Get XML access to fix the meaning of your metadata.


Please, email us to describe your idea.

WordGame

The English word games are:
○   Anagrams
○   Wildcard, crossword
○   Lettris
○   Boggle.

Lettris

Lettris is a curious tetris-clone game where all the bricks have the same square shape but different content. Each square carries a letter. To make squares disappear and save space for other squares you have to assemble English words (left, right, up, down) from the falling squares.

boggle

Boggle gives you 3 minutes to find as many words (3 letters or more) as you can in a grid of 16 letters. You can also try the grid of 16 letters. Letters must be adjacent and longer words score better. See if you can get into the grid Hall of Fame !

English dictionary
Main references

Most English definitions are provided by WordNet .
English thesaurus is mainly derived from The Integral Dictionary (TID).
English Encyclopedia is licensed by Wikipedia (GNU).

Copyrights

The wordgames anagrams, crossword, Lettris and Boggle are provided by Memodata.
The web service Alexandria is granted from Memodata for the Ebay search.
The SensagentBox are offered by sensAgent.

Translation

Change the target language to find translations.
Tips: browse the semantic fields (see From ideas to words) in two languages to learn more.

last searches on the dictionary :

4240 online visitors

computed in 0.109s

I would like to report:
section :
a spelling or a grammatical mistake
an offensive content(racist, pornographic, injurious, etc.)
a copyright violation
an error
a missing statement
other
please precise:

Advertize

Partnership

Company informations

My account

login

registration

   Advertising ▼